Imbrattabit

Se ti hanno mai domandato "chi vince?" e hai avuto difficoltà a rispondere, allora questo blog fa per te.

Ancora sul Nono Mondo

Il Jack The Cold

Il Jack “The Cold”

Dopo un prima disamina sull’opera, torno a a parlare di questo gioco di ruolo di “montecookiano”, che sta facendo parlare di se ogni giorno di più, raccogliendo schiere di fan che non solo alimentano un animato passaparola di ipotesi ed indiscrezioni, ma si radunano anche in gruppi organizzati come nel caso del sito ninthworldhub.com.

Il motivo di questo ritorno sull’argomento è che ho appena terminato di leggere il (piccolo) libro “Tales form the Ninth World” rilasciato durante la campagna su Kickstarter come stretch goal. Il libro, in un’ottantina di pagine, contiene tre racconti scritti da Monte Cook stesso in collaborazione con Shanna Germain ed alcune anticipazioni sul gioco di ruolo (l’inizio di un capitolo) che insieme dovrebbero trasmettere il feeling dell’ambientazione.

La prima storia “The Smell of Lightning” (il profumo dei fulmini) racconta delle avventure del rampollo della nobilefamiglia Horges all’interno della dimora storica del casato: il castello di Serrat. Attraverso gli occhi del giovane, scopriamo che è il castello stesso ad essere il vero protagonista del racconto, una smisurata costruzione di vetro e metallo che sembra dotata di una sua propria coscienza. In questo racconto viene anche introdotto il concetto di Numenera: una forza mistica ed ancestrale, talvolta racchiusa in oggetti sorprendenti, la cui origine ed effetti sono parte sconosciuti.

La seconda storia “The Taste of Memory” (il gusto della memoria) ci porta a Kaparin, corrotta, sporca e malfamata città di mare, dove opera la ladra Marseyl, giovane tossicodipendente assuefatta ad una potente droga, chiamata “inchiostro”, perché estratta dalla viscere di mostri cefalopodi senzienti (che non gradiscono molto la cosa). La droga ha l’effetto di sovrapporre i propri ricordi a quelli di altre persone o riportare alla luce quelli dimenticati, con effetti sulla personalità che potete immaginare. In questo racconto il (la?) Numenera non appare esplicitamente, ma come artefatto in possesso della ladra.

La terza storia “The Sound of a Beast” (il suono della bestia) è il racconto più lungo e narra le vicende di un gruppo di avventureri che scortano un prigioniero verso il suo destino, attraverso delle lande desolate spazzate da una pericolosa tempesta. Questa storia ha un’impronta classica (tre personaggi bene assortiti in missione per conto di qualcuno che paga bene) ma rivela molto della personalità dei protagonisti, delle abitudini, delle creature e dei pericoli che si possono (potremo!) affrontare nelle terre selvagge del Nono Mondo.

Il primo racconto (di Cook) è più semplice e facilmente comprensibile anche per un non anglofono, il secondo ha uno stile più ricercato, si vede la mano di un editor professionista come la Germain, anche per il tema introspettivo. Il terzo è scritto a quattro mani ed è il migliore dei tre dal punto di vista della presentazione dell’ambientazione, per la ricchezza dei contenuti e perché potrebbe facilmente rappresentare una vera sessione di gioco.

In tutti e tre i racconti è bene evidenziata la natura weird (o meglio New Weird) dell’ambientazione. Quando sia la sensazione di (s)cadere del fantasy classico, succede sempre qualcosa che scuote lo stereotipo e ci porta in un territorio nuovo, insolito e variegato dove può succedere di tutto: uccelli meccanici, porte dimensionali, spade di luce e piogge di meduse. Come dice uno degli autori del gioco:

“always carry an umbrella while traveling in the far-flung future.”

La parte finale riporta l’inizio del primo capitolo del gioco dove si possono ricavare nuove informazioni, prima su tutto sulla vesta grafica, piena di rimandi interni, e secondariamente sull’ambientazione e sul concetto di “tecnologia ancestrale” recuperata nelle sue tre forme, artifacts, cyphers e oddities (artefatti, cifrari e bizzarrie), e trattata come fosse magia, anche a dispetto della funzione originaria, che spesso rimane ignota ed insondabile.

In definitiva le storie e sono godibili (specie per un lettore non abituato a leggere in lingua originale), ma non ci troviamo davanti a dei capolavori di letteratura. Per lo scopo per cui sono state create fanno il loro dovere anche se avrei gradito magari un glossario e qualche artwork in più, accessori importanti quando si descrive un mondo che non ha appigli nell’immaginario classico e si fa economia di parole.

Numenera - Primo capitolo

Numenera – Primo capitolo

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 21 luglio 2013 da in Italiano, Recensioni con tag , , , , , , .
middlequest

Se lo puoi raccontare, esiste.

Chris B. Ware's Blog

my voice experiments ...

The GreyWorld Blog

Gaming with Savages

Novanta minuti - A roleplaying game by Matteo Turini

A roleplaying game about the relationship between a father and a son, and what could be their last chance to meet.

Come Non Detto

il blog di Leo Ortolani, che ci teneva tanto, bisogna capirlo

Tapirullanza

Una vetrina di narrativa curiosa

Fortezza Nascosta

Guerre, botte e narrativa

Ferro e Fuoco

Metodo, tecnica, fantasia.

Il Sociopatico

The whole premise is silly, and it's very badly written.

Cronache Spadiane

idee che nascono e viaggiano. che vibrano e volteggiano, come spade a bersaglio entrano.

Universi GdR

Costellazioni, piani, pianeti, continenti, paesaggi e città fantastiche...

Mammut RPG

La riserva dei mammut

amo il web, non ricambiato

Aneddoti e piccoli incidenti del mondo digitale italiano.

Kata Kumbas

Giochi di ruolo bellissimi

Solace of Savagery

RPG's and Other Waking Dreams

Games & Business

Where business became fun

solospelunking

A chronicle of my solo rpg endeavours

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: