Imbrattabit

Se ti hanno mai domandato "chi vince?" e hai avuto difficoltà a rispondere, allora questo blog fa per te.

Gygaxcord

Vista la ricorrenza appena passata, volevo fare un post su Gary Gygax e l’impronunciabilità di certi cognomi o magari su Dave Arneson e la sfiga di essere un co-autore nominato per secondo. Ma mi sono reso conto che so veramente poco su entrambi, o meglio, conosco quello che stanno già scrivendo tutti sul Web.

In un lontano ’86 mia nonna fu circuita dal negoziante di giocattoli sotto casa che le rifilò una scatola rossa che non si vendeva neanche spacciandola per un puzzle…

Andò più o meno così:

“Signó, è na cosa ammericana, na cosa nuova, a sù nipote je piace de sicuro, ce sta pure er mostro in copertina, i regazzini ce se divertono co li mostri”.

D&D: il motivo per cui non sono forte a pallone

D&D: il motivo per cui stavo in porta

Certo, se invece di quel vaso di pandora con dadi poliedrici, che sò, m’avesse regalato il piccolo chimico o l’allegro chirurgo adesso stavo scrivendo su un blog dedicato all’esportazione della milza.

Non so dire se sarebbe stato meglio o peggio, magari la nonna da qualche parte ora se la sta ridendo. Se anche nella vita di una persona ci sono dei punti di singolarità come nello sviluppo tecnologico, questo certamente ne è stato un esempio.
Il primo esperimento di un master tredicenne non andò come previsto, fu una cosa per metà rocambolesca e per metà tragica, probabilmente perchè i giocatori erano mio padre e mia sorella*.
Sarà forse per questo che non ne ho mai subito l’imprinting, la sudditanza psicologica verso “il capostipite”: due anni dopo frequentavo il liceo e giocavo con soddisfazione nazionalistica a KataKumbas. D&D mi sembrava, già all’epoca, superato.
Ingenuità adolescenziale.

* si è vero, dare la colpa ai giocatori è il più classico degli escamotage… provateci voi a 13 anni a dire al vecchio che ha torto.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29 luglio 2013 da in Italiano, Off-topic con tag , , , , , , .
The Dork Ages

Vikings, RPGs and dorkiness

middlequest

Se lo puoi raccontare, esiste.

Chris B. Ware's Blog

my voice experiments ...

The GreyWorld Blog

Gaming with Savages

Novanta minuti - A roleplaying game by Matteo Turini

A roleplaying game about the relationship between a father and a son, and what could be their last chance to meet.

Come Non Detto

il blog di Leo Ortolani, che ci teneva tanto, bisogna capirlo

Tapirullanza

Una vetrina di narrativa curiosa

Fortezza Nascosta

Guerre, botte e narrativa

Ferro e Fuoco

Metodo, tecnica, fantasia.

Il Sociopatico

The whole premise is silly, and it's very badly written.

Cronache Spadiane

idee che nascono e viaggiano. che vibrano e volteggiano, come spade a bersaglio entrano.

Universi GdR

Costellazioni, piani, pianeti, continenti, paesaggi e città fantastiche...

Mammut RPG

La riserva dei mammut

amo il web, non ricambiato

Aneddoti e piccoli incidenti del mondo digitale italiano.

Kata Kumbas

Giochi di ruolo bellissimi

Solace of Savagery

RPG's and Other Waking Dreams

Games & Business

Where business became fun

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: