Imbrattabit

Se ti hanno mai domandato "chi vince?" e hai avuto difficoltà a rispondere, allora questo blog fa per te.

Tris d’assi estivo: rilasciati Numenera, Shadows of Esteren 2 ed Eclipse Phase Transhuman

In barba alla tradizione di mercato che vede Agosto come il mese delle repliche, delle strenne estive, delle riedizioni posticce, degli esperimenti e delle considerazioni leggere, mi ritrovo la casella di posta intasata da aggiornamenti, nuove iniziative e rilasci, neanche fossimo in periodo natalizio.
Sembra una congiura, un’attentato bello e buono alle mie ferie estive: proprio in questi giorni sono stati rilasciati, in formato digitale, tre dei manuali più attesi di quest’anno dal sottoscritto e da un nutrito numero di appassionati.
Così, mentre progetto sistemi alla McGuyver per sopravvivere al caldo, mi ritrovo in pochi secondi con Numenera, Shadows of Esteren 2, Travels ed Eclipse Phase Transhuman sul PC che mi salutano e mi dicono: Resistance is futile.

Sfoglio i pdf e mi domando quando mai avrò il tempo di giocarci e soprattutto, anche trovandolo, se riuscirò a giocarci intorno al tavolo come accadeva ai bei tempi.

Numenera corebook

Numenera corebook

Numenera
Quello che ho sotto la tastiera è un’opera monumentale e professionale. Un manuale di 417 pagine bene organizzato ed illustrato meravigliosamente, capace di aprire una porta dimensionale direttamente sul Nono Mondo.
Da una prima occhiata appare subito evidente che, nonostante la più volte ribadita semplicità delle regole, affrontare questo gioco richiederà un certo impegno ed una curva d’apprendimento non proprio piatta. Le regole saranno anche semplici ma la presentazione dell’ambientazione e tutte le declinazioni di gioco richiederanno, sopratutto al master, un tempo considerevole. Per fortuna è stato rilasciata anche una player’s guide (manuale per i giocatori), che riduce lo sforzo a “sole” 66 pagine per i giocatori più pigri.
Sfogliata l’ultima pagina la prima considerazione che ho fatto è stata “può considerarsi Numenera l’anello di congiunzione mancante tra giochi tradizionali e giochi Indie?”
Cook, furbastro, ha cercato di non scontentare nessuno: cita la fatidica regola zero, poi la rinnega, poi la cita di nuovo, poi lascia intendere che la virtù sta nel mezzo ed infine dice che tutto sommato conta solo divertirsi. Quello che ho capito io è che il Master tradizionale c’è, e si vede ma il regolamento fa il possibile per ridurre al minimo il suo margine di discrezionalità lasciandogli comunque ampio spazio creativo. Il GM non tira dadi, non bara a fin di bene, non cambia le regole che non apprezza a meno che non lo vogliano anche i giocatori.
La seconda considerazione è che la nuova ambientazione non è facile da digerire per un giocatore che non abbia dimistichezza con le fonti bibliografiche citate (da Michael Moorcock ad Arthur C. Clarke, da Moebius a Clarke Ashton Smith). Il Nono Mondo mi ha dato l’idea di essere meravigliosamente Weird ma anche molto concreto, sarà difficile attingere dall’immaginario comune del fantasy moderno per farsene un’idea corretta.

Shadows of Esteren - book 2 Travels

Shadows of Esteren – book 2 Travels

Shadows of Esteren Book 2 – Travels
Ribadisco il mio debole per questo gioco. Travels è un supplemento dedicato unicamente ai Game Leader (il Master) del gioco e funge da supporto “logistico” per ampliare le informazioni geografiche e culturali sul Tri-Kazel, la penisola dove è ambientato il gioco. Il volume, di 200 pagine, segue la linea editoriale delle precedenti uscite, mantenendo il suo mood gotico ed evocativo.
Il manuale si sviluppa descrivendo i punti d’interesse della penisola, scendendo più nel dettaglio su luoghi citati solo di sfuggita nel manuale base ed aggiungendone di nuovi.  Ogni sezione è corredata da appunti storici, citazioni, suggerimenti interpretativi e note sul regolamento.
A seguire viene la parte dedicata al concetto di Viaggio, sia inteso come spostamento (per terra e per mare), sia inteso come opportunità di avventura. Immancabili gli inserti con consigli su come mantenere un’atmosfera scura, incerta, naturalisticamente ostile e romantica (nel senso originario del termine).
Il secondo capitolo propone una serie di canvas (canovacci) ovvero scheletri di avventure o situazioni particolari che possono originare interessanti sessioni di gioco. Non sono descritti nel dettaglio ma seguono una struttura generica standardizzata che lascia molto spazio di personalizzazione ai Game Leader. Successivamente viene proposto uno scenario di ampio respiro, chiamato “A Life Choice” (una scelta di vita) che tratta il tema classico in SoE: la progressiva rivelazione di un mondo nascosto sotto una superficie di normale quotidianità. Investigando su fatti di natura apparentemente mondana, si scende sempre più in profondità fino a scoprire trame soprannaturali ed inconfessabili.
Chiudono l’opera un’estesa galleria di personaggi molto ben descritti (marchio di fabbrica della serie) ed un bestiario soprannaturale, di cui si sentiva la mancanza già nel manuale base.

Eclipse Phase - FATE conversion guide

Eclipse Phase – FATE conversion guide

Transhuman: The Eclipse Phase Player’s Guide
Eclipse Phase è uno di quei giochi che, anche se non ami il setting o le regole, non puoi non apprezzare quantomeno per la veste grafica sontuosa ed il coraggio editoriale. Rilasciato sotto licenza creative commons (nella versione digitale), ha via via raccolto proseliti in ogni parte del globo, tanto che anche in Italia è largamente apprezzato dagli amanti (ed io tra essi) dei gdr fantascientifici/transumanistici/cyberpunk/horror (il gioco ha molte anime). Recentemente è stata lanciata una campagna su Kickstarter (sempre lui) per pubblicare quella che inizialmente doveva essere una sorta di revisione semplificata per permettere un accesso più agevole ai neofiti (il gioco condivide con Numenera una certa “pesantezza” strutturale) ampliando alcuni aspetti poco chiari e fornendo sistemi alternativi (più rapidi) per la creazione dei personggi.
Con il procedere della campagna tuttavia, terminata a Maggio con un ottimo successo, l’offerta si è estesa al punto da comprendere vari optional, tra i quali la ristampa di vecchi manuali, un software per la generazione assistita dei personaggi (molto in tema) e soprattutto una guida per utilizzare l’ambientazione di Eclipse Phase con le regole generaliste di un altro blockbuster kickstartiano: FATE.
La possibilità di usare l’ambientazione di Ecipse Phase, veramente completa ed evocativa, con l’innovativo e agile sistema FATE, permetterà di ampliare il target iniziale, includendo anche i giocatori che storcono il naso davanti alle meccaniche tradizionaliste ed in genere estende il ventaglio di possibili giocatori abbracciando coloro che già conoscono il sistema generalista, oggetto di una rapida diffusione.

Annunci

7 commenti su “Tris d’assi estivo: rilasciati Numenera, Shadows of Esteren 2 ed Eclipse Phase Transhuman

  1. Neddo
    7 agosto 2013

    Numenera è un’ambientazione decisamente DIVERSA dal solito, sembra un incrocio tra Fantasy, John Carter su Marte, Gammaworld e Heman. E ci metterei anche Darksun e Talislanta con cui condivide l’ostinazione di tenerlo lontano dai classici. Talmente fuori di testa che potrebbe tenere lontani i talebani del fantasy. Il crunch mi sembra abbastanza povero ma il tema del gioco sembra essere esplorare, interagire e dire “minchiaaaa quanto è forte sto trip…”
    Di prima impressione l’ambientazione nel manuale manca di dettagli necessari per “sentirla”. Vedremo (sarò negativo ma gli do 18mesi di vita editoriale)

    • Imbrattabit
      7 agosto 2013

      Condivido la perplessità sull’ambientazione, in effetti è complicato definirla bene e secondo me, necessità di conoscenze precedenti per afferrarla al primo sguardo. Gli amanti di orecchie a punta ed asce bipenni avranno difficoltà, ma il “minchia che figo” non è male come motivazione per un giocatore navigato 🙂
      Con i soldi che ha fatto e soprattutto con il videogioco in uscita, immagino che la vita sarà più lunga…

      • Neddo
        7 agosto 2013

        …mi correggo… sono quasi 100pagine di ambientazione… onestamente però dovevano estendere la parte equipaggiamento, su questo genere di setting diventa fondamentale, un manuale su queste cose uscirà tra almeno 6mesi.. Posso confermare che gli autori assumono regolarmente LSD talmente sono visionarie e allucinanti png\creature\ambienti.

  2. Imbrattabit
    7 agosto 2013

    eheheh sicuramente si sono spremuti per creare qualcosa di nuovo ma hanno anche una buona bibliografia da cui attingere. Considera che la parte dell’equipaggiamento legato al Numenera è descritto alla fine del libro e non nella parte omonima ma concordo nel dire che dovranno uscire sourcebook vari ed eventuali: il marketing vuole la sua parte.

  3. vodacce
    8 agosto 2013

    sembra interessante Numenera. dovrò ricredermi sul Montecucco? come sono le regole sui viaggi in Esteren? Sono valide?

    • Imbrattabit
      8 agosto 2013

      Cook è un bel furbastro ma forse il fatto di non essere vincolato ad una major gli ha permesso di superare certi vincoli commerciali che hanno sempre inciso negativamente su D&D. A parte del regole, che vanno provate sul campo, devo ammettere che l’ambientazione mi attira, forse perchè molto orientata al “right to dream”, che è la tipologia di gioco che preferisco.

      Su Travels… uhm… beh… devo dire che la qualità generale è sempre ottima ma forse questa volta stiamo davanti ad un “more of the same”, una buona integrazione delle regole anche se non indispensabile.

  4. Neddo
    11 dicembre 2013

    …CHE FIGO ECLIPSEPHASE!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 agosto 2013 da in Italiano, Notizie con tag , , , , , , .
middlequest

Se lo puoi raccontare, esiste.

Chris B. Ware's Blog

my voice experiments ...

The GreyWorld Blog

Gaming with Savages

Novanta minuti - A roleplaying game by Matteo Turini

A roleplaying game about the relationship between a father and a son, and what could be their last chance to meet.

Come Non Detto

il blog di Leo Ortolani, che ci teneva tanto, bisogna capirlo

Tapirullanza

Una vetrina di narrativa curiosa

Fortezza Nascosta

Guerre, botte e narrativa

Ferro e Fuoco

Metodo, tecnica, fantasia.

Il Sociopatico

The whole premise is silly, and it's very badly written.

Cronache Spadiane

idee che nascono e viaggiano. che vibrano e volteggiano, come spade a bersaglio entrano.

Universi GdR

Costellazioni, piani, pianeti, continenti, paesaggi e città fantastiche...

amo il web, non ricambiato

Aneddoti e piccoli incidenti del mondo digitale italiano.

Kata Kumbas

Giochi di ruolo bellissimi

Solace of Savagery

RPG's and Other Waking Dreams

Games & Business

Where business became fun

solospelunking

A chronicle of my solo rpg endeavours

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: