Imbrattabit

Se ti hanno mai domandato "chi vince?" e hai avuto difficoltà a rispondere, allora questo blog fa per te.

Polvere e pallottole: DUST Adventures!

Dust Adventures

Dust Adventures

Negli anni ’90, se eri un fan della Games Workshop giocavi con le loro miniature mentre se non lo eri, giocavi con le loro miniature lo stesso. Le alternative erano poche, sopratutto nel nostro paese. Poi diciamocelo, il livello di qualità dei modelli era decisamente superiore alla concorrenza, seppure agguerrita. Poi un giorno, in mezzo a questo strapotere britannico, salta fuori una nuova linea di prodotti svedesi (in italiano!) che si pone in diretta concorrenza con la casa di Nottingham: era iniziato l’assalto di Mutant Chronicles* guidato dalla carica creativa di Paolo Parente.

Il lavori di Parente, uno dei nostri illustratori più prolifici (gdr, fumetti, copertine, carte collezionabili, wargame, ecc…) sono, a parer mio, uno dei motivi del successo dei prodotti a cui ha lavorato. Le illustrazioni, vivide ed ipertrofiche, hanno sempre fatto colpo sul lettore, alimentandone la creatività e dando risalto alle ambientazioni con il suo personalissimo stile.

Oggi viene ufficializzata l’uscita del gioco di ruolo ispirato all’ambientazione distopica del wargame da lui stesso inventato: DUST.

L’anno è il 1947. La guerra, iniziata otto anni fa con l’invasione della Polonia da parte della Germania, non è finita. Il conflitto si è da tempo diffuso in tutto il mondo. Oltre ai tre grandi blocchi, ci sono solo una manciata di paesi appesi ad una relativa neutralità.
(DUST: the story so far)

Il background del gioco vede la seconda guerra mondiale durare oltre gli eventi che conosciamo, a seguito della riuscita dell’assassinio del Führer con l’operazione Valchiria. Le vecchie alleanze si sciolgono e se ne formano di nuove. Il mondo è diviso in tre grandi blocchi: Gli Alleati, radunati intorno agli Stati Uniti, che includono anche il Commonwealth Britannico e l’Impero Coloniale Francese, L’Asse, un raggruppamento totalitario composto da Germania, Giappone ed Italia, e l’SSU o Unione Cino-Sovietica, composta da Russia e Cina.

Questi tre blocchi combattono una guerra senza quartiere fomentata dalla scoperta di una nuova fonte energetica, il VK, che permette di alimentare enormi macchine da guerra robotiche d’ispirazione squisitamente dieselpunk. L’origine di questa fonte energetica rimane un mistero ed origina complotti e teorie che mescolano scienza extraterrestre e propaganda militare.

Non si sa molto del gioco di ruolo (imperdibile il fumetto), è stato rivelato che sarà dedicato sia ai novizi che ai giocatori esperti (ma sentito dichiarare diversamente)  e che la campagna ufficiale esplorerà i misteri che stanno dietro al conflitto. Molto interessante la notizia che il gioco sarà compatibile con i wargame della serie DUST (Warfare e Tactics)  ma sopratutto che verrà realizzato un crossover tra DUST e Achtung! Cthulhu, il gioco di ispirazione Lovecraftiana ambientato nella seconda guerra mondiale il cui regolamento,  già adattato a Savage Worlds e FATE, verrà pubblicato a brevissimo.

Il rilascio è previsto per il 2014.

DUST AXIS SKETCHBOOK

DUST AXIS SKETCHBOOK

* Della nuova incarnazione ruolistica del gioco abbiamo già parlato, il playtesting sta andando avanti bene, l’approccio della casa editrice Modiphius  è molto collaborativo e non hanno avuto problemi a fare dei passi indietro davanti alle segnalazioni dei playtester (anche che le segnalazioni accolte riguardavano perlopiù il bilanciamento) tanto che recentemente ha addirittura rilasciato delle meccaniche alternative per verificare la solidità delle scelte effettuate.

Annunci

2 commenti su “Polvere e pallottole: DUST Adventures!

  1. vodacce
    12 agosto 2013

    dovrò fare un salto sul sito per controllarlo 🙂 la seconda guerra mondiale è un ambientazione che mi ha sempre interessato e voglio vedere come lo realizzeranno.

    • Imbrattabit
      12 agosto 2013

      Mi sa che ci vorrà un po’, ci stanno ancora lavorando ma le premesse sono buone. Spero che la derivazione tattica dal wargame non renda le meccaniche legnose.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 agosto 2013 da in Italiano, Notizie con tag , , , , , .
middlequest

Se lo puoi raccontare, esiste.

Chris B. Ware's Blog

my voice experiments ...

The GreyWorld Blog

Gaming with Savages

Novanta minuti - A roleplaying game by Matteo Turini

A roleplaying game about the relationship between a father and a son, and what could be their last chance to meet.

Come Non Detto

il blog di Leo Ortolani, che ci teneva tanto, bisogna capirlo

Tapirullanza

Una vetrina di narrativa curiosa

Fortezza Nascosta

Guerre, botte e narrativa

Ferro e Fuoco

Metodo, tecnica, fantasia.

Il Sociopatico

The whole premise is silly, and it's very badly written.

Cronache Spadiane

idee che nascono e viaggiano. che vibrano e volteggiano, come spade a bersaglio entrano.

Universi GdR

Costellazioni, piani, pianeti, continenti, paesaggi e città fantastiche...

amo il web, non ricambiato

Aneddoti e piccoli incidenti del mondo digitale italiano.

Kata Kumbas

Giochi di ruolo bellissimi

Solace of Savagery

RPG's and Other Waking Dreams

Games & Business

Where business became fun

solospelunking

A chronicle of my solo rpg endeavours

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: